Si è cominciato con le valvole per passare a transistor, si è passati alle comunicazione a luce (fibre ottiche), ed ora grazie alle innovazioni tecnologiche sulla meccanica quantistica si entrerà in quello che probabilmente aprirà le strade per la I.A. (intelligenza artificiale),

in parole povere si sfutteranno gli atomi delle particelle che hanno come per i pc attuali due stati su e giù (attualmente lavoriamo con codici binari 1 e 0).

Con la stessa metodologia verranno “istruite” un isieme di particelle per eseguire calcoli enormemente più alti rispetto alle attuali possibilità;

in definitiva:

I computer superveloci saranno Quantistici.

circa 3600 volte gli attuali computer.

Si apriranno scenari che non immaginiamo neanche, ad esempio la possibilità di gestire un numero di automobili anch’esse dotate di qubit (il nome dei “vecchi” bit su i pc quantici) le attuali automobili che si stanno sviluppando con guida autonoma, e gestire così il traffico, la sicurezza, ecc…

inoltre, intere città potranno essere automatizzate, i viaggi spaziali non saranno più gli stessi, con possibilità di mandare navicelle dotate di intelligenza artificiale a fare viaggi a velocità vicine a quelle della luce e arrivare perciò nello spazio profondo, in nuovi mondi….

Le maggiori aziende investitrici sono già sotto stretto controllo da parte dei migliori scienziati mondiali in maniera che questa enorme, colossale, nuova potenza non sia deleteria,

Lasciare gestire la nostra vita ad un’intelligenza superiore sarebbe deleterio, inoltre non è mai successo prima…o no..!?..