Grafene

Che cos’è il GRAFENE

 Il grafene è un materiale che si ottiene dalla grafite ed è costituito da uno strato monoatomico di

Struttura molecolare del “Grefene”

atomi di carbonio disposti in esagoni regolari con angoli di 120°. È estremamente sottile (circa mezzo miliardesimo di metro), leggero e trasparente ma anche molto denso, resistente (1000 volte più dell’acciaio) ed efficiente come conduttore di calore ed elettricità.

Una delle sue applicazioni (realizzazione di un transistor) nel 2004 valse il premio Nobel per la fisica 2010 ai due fisici Andrej Gejm e Konstantin Novoselov dell’Università di Manchester.

Nonostante i problemi iniziali riscontrati nell’applicabilità del grafene a singolo strato, i due fisici hanno evoluto il materiale fino alla costruzione del cosiddetto grafene a doppio strato, il quale garantisce più resistenza e flessibilità di utilizzo.

Sono realizzate a base di grafene le racchette di Novak Djokovic e Maria Sharapova, i numeri 1 e (ex) 2 al mondo rispettivamente in campo maschile e femminile.

Le possibili applicazioni del grafene possono essere distinte tra quelle a breve, medio e lungo termine. Quelle a breve termine riguarderanno probabilmente i settori dei compositi per meccanica, dei trattamenti superficiali anticorrosione e degli inchiostri conduttivi.

Altre applicazioni, ad esempio nel settore dell’elettronica digitale, dei display e dei sensori, richiedono ancora la soluzione di problemi legati al costo e alla performance rispetto alle tecnologie esistenti, quindi avranno bisogno di alcuni anni per diventare competitive.

Infine, sul DNA, sono per ora solo belle idee scientifiche, che avranno bisogno di sviluppo e ricerca a lungo termine. In generale, come disse il premio Nobel per la fisica Herbert Kroemer,

“L’applicazione di ogni nuova tecnologia davvero rivoluzionaria è un’applicazione creata da quella tecnologia.” Probabilmente, visti i suoi molteplici pregi, anche per il grafene le applicazioni principali saranno quelle che ancora non riusciamo a immaginare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *